Io non so s’i’ mi fui qui troppo folle

19^ canto dell’Inferno.

Quinta parte.

“Laggiù precipiterò anch’io quando giungerà colui che pensavo che tu fossi, allorché ho fatto la precipitosa domanda. Ma è più il tempo già in cui mi sono bruciato i piedi e in cui sono stato così a testa in giù, di quello che egli starà confitto coi piedi infuocati: perché dopo di lui giungerà, da occidente, un papa privo di religione, di azioni più turpi, tale che è destino che vada a stare sopra di lui e me. Sarà un secondo Giasone, di cui si apprendono nozioni nei Maccabei; e come a quello fu cedevole il suo re, così sarà a lui chi governa la Francia”.

Io non so se fui a questo punto troppo audace, che ebbi persino l’ardimento di rispondergli in questo tono: “Suvvia, ora dimmi: quanto denaro richiese Nostro Signore da san Pietro prima che Egli gli affidasse il potere e l’autorità? Certo non chiese se non ‘Seguimi’. Né Pietro né gli altri esigettero denaro da Matteo, quando fu scelto a sorte per occupare il posto che lasciò vuoto l’anima malvagia.

@ IO NON SO S’I’ MI FUI QUI TROPPO FOLLE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...