Dirò come colui che piange e dice

diro-come-colui-che-piange-e-dice

“Quando io ebbi udito quelle anime travagliate, abbassai gli occhi, e continuai a guardare verso terra, fino a quando Virgilio mi disse ‘Che cosa pensi?’. Questo ci dice Dante nel nucleo del 5^ canto dell’Inferno.

Ora, caro lettore, fai un piccolo sforzo d’immaginazione; è semplice, solo un modesto sacrificio che non costa nulla, e vedrai davanti ai tuoi occhi il poeta starsene a capo basso a fissare la nuda terra, in preda all’emozione come non gli era ancora accaduto – e in seguito gli succederà solamente poche altre volte – dopo aver ascoltato in religioso silenzio la ‘mozione degli affetti’ che Francesca da Polenta ha cominciato a manifestare nei riguardi del cognato Paolo Malatesta.

Sicché Virgilio non può far altro che domandargli: “Che cosa pensi?” – e questo sarà l’unico suo intervento in questo canto, che vede protagonisti assoluti la povera Francesca e Dante. Già, a che starà pensando questi? Ovviamente a trovare le parole giuste, per spiegare, soprattutto a sé stesso, quella sensazione d’infinito sconforto che lo attanaglia fin nelle viscere, tanto che “Oh povero me, quanto amabili sentimenti, quanto desiderio  condusse costoro dalla colpa alla morte!”, replicherà di lì a poco al maestro.

Poi, volgendosi di nuovo a Francesca – anch’essa l’ha visto turbato – prima le dà contezza che i tormenti di lei lo rendono dolente e pietoso fino a farlo piangere, poi le chiede in tono accorato: “Quando il sentimento amoroso si esprime ancora con piacevoli sospiri, per che cosa e come l’amore vi permise di comprendere i desideri pieni di incertezze?”.

E Francesca a lui: “Non c’è sofferenza più intensa che ricordarsi del tempo lieto nella sventura; e ciò lo conosce per esperienza il tuo mentore. Ma se tu hai tanto desiderio di sapere l’origine del nostro amore, parlerò pur piangendo”. Di che cosa, lo sapremo presto.

Un pensiero su “Dirò come colui che piange e dice

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...