Cerbero, fiera crudele e diversa

Cerbero, fiera crudele e diversa

Uno spettacolo inusuale si presenta agli occhi del Divino Poeta, nel momento in cui li riapre dopo lo svenimento e si guarda attorno.

Ridestatomi alla piena coscienza, che si era sottratta alla realtà davanti alla scena angosciosa dei due cognati, che mi aveva rattristato interamente”, egli registra, “mi vedo intorno torture e torturati di una specie diversa, comunque io mi sposti e mi volga, e ovunque io fissi lo sguardo con insistenza”. State leggendo l’incipit del sesto canto dell’Inferno.

I due poeti si trovano ai margini del terzo cerchio del baratro infernale, quello in cui la pioggia è eterna, nociva, gelata e opprimente; la stessa non vi cambia mai ritmo e natura. Dante ribadisce che “grandine grossa, acqua tinta e neve per l’aere tenebroso si riversa”, chiosando quasi compiaciuto: “il suolo che trattiene questo miscuglio rimanda un odore nauseabondo”.

In questo ambiente, innumerevoli dannati – per la cronaca, i golosi – si rivoltano nella spessa poltiglia, mimando un movimento osceno, un balletto disgustoso solo a immaginarlo. Essi, prosegue il poeta nella narrazione, ora mostrano un fianco, ora l’altro, per difendersi dalla pioggia che non cessa mai di cadere

D’un tratto, il latrare di un cane rompe il silenzio opprimente del luogo. Si tratta di Cerbero, fiera crudele e diversa, il quale, attraverso tre gole, abbaia ringhioso alle anime sommerse dalla melma. Dante lo descrive in modo perfetto: occhi vermigli, barba sozza e nera che pende sfilacciata da tre menti, ventre spropositato e mani munite di artigli. E a noi non resta altro che vederlo nella sua mansione, l’unica cui è stato delegato: tormentare in eterno i dannati, graffiandoli, scuoiandoli e facendoli a pezzi.

Annunci

Un pensiero su “Cerbero, fiera crudele e diversa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...