Tanto m’aggrada il tuo comandamento

2^ canto dell’Inferno.

Quarta parte.

‘Ora va’, e con la tua eloquenza e con ciò che è necessario alla sua salvezza, aiutalo così che ne sia confortata. Io che t’induco ad andare sono Beatrice; provengo dal luogo in cui desidero tornare; m’ispirò l’amore divino, che mi fa parlare. Quando sarò al cospetto del mio Signore, spesso dirò le tue lodi a Lui’. A quel punto tacque, e poi cominciai io: ‘O donna della virtù la sola per opera della quale l’umanità supera in eccellenza ogni cosa contenuta da quel cielo che ha piccoli i suoi giri, il tuo comando mi è tanto gradito che l’atto dell’ubbidire, se già fosse, mi parrebbe in là col tempo; a te non occorre altro che dichiararmi il tuo desiderio. Ma dimmi la causa per cui non ti astieni dallo scendere quaggiù in questa parte centrale della terra dall’ampio luogo in cui tu brami tornare”.

 @ TANTO M’AGGRADA IL TUO COMANDAMENTO

5 pensieri su “Tanto m’aggrada il tuo comandamento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...